L'agopuntura esclusa dalle linee guida NICE - UK

da Dr. Fabio Lodo
Visite: 981

 

 

Cattive notizie per l’Agopuntura nel Regno Unito. Un recente aggiornamento delle linee guida NICE (National Institute for Health and care Excellence) ha comportato l’eliminazione dell’agopuntura come trattamento raccomandato per il dolore lombare e lombosciatalgico, nonostante il grande numero di prove scientifiche a favore.

Nel 2009 lo stesso comitato aveva inserito l’agopuntura tra i trattamenti consigliati per il mal di schiena sulla base di studi scientifici che in questi anni sono peraltro aumentati, facendo apparire questa scelta quantomeno ingiustificata. La diretta conseguenza sarà che i Medici che vorranno trattare questi pazienti attraverso l’NHS (SSN inglese) avranno a disposizione solo gli antidolorifici (meno sicuri, 2000 morti evitabili ogni anno solo nel Regno Unito) e l’esercizio fisico (meno efficace).

Questa decisione è in contrasto con quello che accade su un panorama internazionale secondo le raccomandazioni di importanti istituti di ricerca e buona pratica clinica con sede negli Stati Uniti, Canada, Germania e Australia. Secondo questi centri l’agopuntura è un sistema non farmacologico sicuro ed efficace per il trattamento del dolore lombare che ben si sostituisce ai farmaci per il controllo del dolore.

Da un punto di vista farmaco-economico l’impiego dell’agopuntura come sostituto alla terapia farmacologica standard rappresenta un risparmio per il Sistema Sanitario Nazionale in quanto riduce grandemente la spesa legata ai farmaci antidolorifici.

Le decisioni legate alla recente scelta di rimozione dell’agopuntura dalle linee guida inglesi non è chiara e le motivazioni che possono aver condotto a questa scelta lo sono ancora meno. I pazienti trovano un benefico clinico e il SSN riceve un beneficio economico. Viene da pensare a quali altre parti possano aver avuto un ruolo su questa infelice scelta.